Intermedio
Lezione 5
5 min

Cosa sono le commissioni maker e taker per i trader di criptovalute?

I trader di criptovalute devono pagare delle commissioni di trading per operare all'interno di un mercato. Tra gli altri fattori, le commissioni di trading dipendono dai tipi di ordini effettuati.

  • I maker "creano il mercato" per altri trader e portano liquidità a una piattaforma

  • I taker rimuovono la liquidità "prendendo" gli ordini disponibili, che vengono eseguiti immediatamente

  • Le commissioni taker sono di solito leggermente più alte di quelle maker per incentivare i market maker

In questa lezione, imparerai a conoscere le commissioni maker e taker.

Commissioni di trading delle criptovalute

Nei nostri articoli precedenti, hai imparato a conoscere i modelli di candlestick applicati al trading e i tipi di ordini più comuni. Ora manca ancora un altro argomento di base del trading da affrontare.

Il trading di criptovalute non è gratuito. Per investire nel modo più efficace possibile e facendo trading nel modo giusto, è importante che i trader conoscano i tipi comuni di commissioni di trading che gli exchange di criptovalute applicano agli ordini.

In generale, quando si calcolano le commissioni in un exchange di di criptovalute, gli ordini sono classificati in due categorie: quelli a cui sono addebitate le "commissioni maker" e quelli a cui sono addebitate le "commissioni taker".

Cos'è una commissione maker e a chi si applica?

Un ordine che aggiunge liquidità a un libro ordini, fino a quando non viene prelevato da un altro trader, aiuta a "creare un mercato". 

Per esempio, un ordine limitato per un'operazione su un mercato di solito non viene eseguito immediatamente. Si attiva solo quando il prezzo di una risorsa, come ad esempio Bitcoin, sale o scende sotto un certo limite. 

Quindi, un trader che inserisce un ordine di questo tipo "crea liquidità in un mercato" a vantaggio di altri trader. Piazzando questo ordine, il trader aggiunge liquidità al libro ordini e, grazie a questo ordine, viene chiamato "maker" per aver fornito ad altri trader nuove opzioni. 

Per essere considerato un ordine maker, un ordine di vendita inserito dall'aspirante maker deve avere un prezzo maggiore dell'ordine di acquisto più alto, oppure un prezzo inferiore dell’ordine di vendita più basso. 

Le commissioni maker per gli ordini sono spesso più basse delle altre commissioni. Le borse hanno interesse ad attirare i trader sulle loro piattaforme per generare liquidità. La liquidità di una borsa indica il grado di interesse del mercato in base al numero di trader attivi e al volume complessivo di trading. Di conseguenza, commissioni maker più basse incentivano la creazione di un mercato. 

Lo svantaggio di essere maker è che spesso gli ordini dei maker impiegheranno più tempo per essere eseguiti, cioè fino a quando il mercato non farà scattare il prezzo limite impostato. 

Se si pensa alla liquidità come all'attività di una borsa, possiamo usare l'analogia che i maker mantengono il flusso dei trader e contemporaneamente aiutano una borsa a crescere, mentre i "taker", che sono in una relazione simbiotica con i maker, rendono possibile l’esecuzione degli ordini, come descritto nella prossima sezione.

Cos'è una commissione taker e a chi si applica?

"Taker", dall'altro lato, è il termine usato per i trader che stanno cercando opzioni di trading a esecuzione immediata, o il più velocemente possibile. Tale opzione potrebbe essere quella di un ordine incondizionato (di mercato) che, non dimentichiamoci, si basa sull'immediatezza. I taker piazzano ordini di acquisto o di vendita per eseguire gli ordini disponibili in un libro ordini e pagano delle commissioni taker al momento dell'esecuzione. 

Immaginiamo che un trader piazzi un ordine di acquisto per 1 Bitcoin (BTC), eseguendo un ordine incondizionato (di mercato) per tale operazione. Un ordine incondizionato (di mercato) viene sempre eseguito immediatamente. Se un ordine è troppo grande per la liquidità disponibile nel libro ordini in quel momento, sarà rifiutato, poiché un ordine incondizionato (di mercato) prevede solo due opzioni: esecuzione completa o rifiuto. Quindi, se non c’è abbastanza liquidità nel libro ordini per eseguire l'acquisto di 1 BTC, allora l'ordine incondizionato (di mercato) sarà rifiutato per liquidità insufficiente.

Ricorda che gli ordini incondizionati sono disponibili indipendentemente dal prezzo corrente di una risorsa. Perciò il nostro taker esegue quasi istantaneamente l'ordine di comprare 1 BTC senza ritardo e paga una commissione taker leggermente più alta per la praticità e la rapidità dell'esecuzione resa possibile dalla borsa e dai maker.

Nella maggior parte dei libri ordini, gli ordini si dividono in ordini limitati e ordini limitati con stop, che rimangono nel libro per molto tempo. Ci devono essere sempre un maker e un taker perché un ordine venga eseguito. Piazzando un ordine limitato con lo stesso prezzo di quello già presente nel libro ordini, questo verrà trattato come taker.

Unterschiede zwischen Maker Orders und Taker Orders 
Différences entre les makers et les takers 
Difference between maker orders and taker orders 
Differenze fra le commissioni maker e taker nel trading di criptovalute 

Fai il nostro quiz e ricevi un badge per mostrare la tua competenza sulle criptovalute

Quiz intermedio

Ordini che sono sia maker sia taker

Un ordine può avere una commissione sia maker sia taker. Esempio: il trader A vuole comprare 1 BTC per 10.000 EUR, quindi inserisce un ordine limitato di acquisto nel libro ordini e spera che il prezzo scenda a 10.000 EUR in modo che il suo ordine venga eseguito. Poi arriva il Trader B, che vuole vendere 2 BTC. Anche il Trader B piazza un ordine limitato di vendita per vendere 2 BTC a 10.000 EUR.

Una volta che il Trader B ha inserito l'ordine, questo si incontrerà immediatamente con l’ordine del Trader A. Il Trader A pagherà una commissione maker ma il Trader B pagherà una commissione taker per 1 BTC che ha appena venduto. Tuttavia, poiché solo 1 dei 2 BTC è stato venduto, l'ordine del Trader B è stato soddisfatto solo al 50% e rimane così nel libro ordini. Quando un Trader C comprerà il 50% dei BTC di quell'ordine, il Trader B pagherà una commissione maker per i restanti BTC che ha venduto al Trader C.

Cosa sono i market maker?

Infine, è utile chiarire che i termini "maker" e "taker" si riferiscono ai tipi di ordine, e che non devono essere confusi con il termine "market maker". I market maker agiscono come trader che promuovono la liquidità in un mercato per assicurare l'efficienza del trading, perché detengono un gran numero di risorse che possono essere comprate o vendute con un preavviso molto breve. 

In ogni caso, un exchange di di criptovalute è fortemente interessata al fatto che i trader creino liquidità e volume di trading sulla propria piattaforma. Di conseguenza, le borse cercano di incentivare i trader. 

Ora che hai imparato tutto sulle basi del trading di criptovalute, è il momento di passare alle lezioni successive, destinate agli utenti avanzati.

Sei pronto a comprare criptovalute?

Inizia ora

DICHIARAZIONE DI NON RESPONSABILITÀ

Il presente articolo non costituisce una consulenza in materia di investimenti, né un'offerta o un invito all'acquisto di criptorisorse.

Il presente articolo è a solo scopo informativo generale e non viene rilasciata alcuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, e non si può attribuire un valore assoluto, sull'imparzialità, accuratezza, completezza o correttezza del presente articolo o delle opinioni in esso contenute.

Alcune dichiarazioni contenute nel presente articolo possono riguardare aspettative future che si basano sulle nostre attuali opinioni e ipotesi e comportano incertezze che potrebbero generare risultati effettivi, prestazioni o eventi che si discostano da tali affermazioni.

Nessuno di Bitpanda GmbH e nessuna delle sue affiliate, consulenti o rappresentanti avrà alcuna responsabilità in relazione al presente articolo.

Si prega di notare che un investimento in criptorisorse comporta dei rischi oltre alle opportunità sopra descritte.