Esperto
Lezione 3
10 min

Tre scenari futuri per le criptovalute

Le criptovalute non solo stanno decentralizzando il panorama della finanza, ma sono anche destinate a cambiare il modo in cui utilizziamo Internet.

  • Il browser Brave e il suo token BAT potrebbero democratizzare l'intero mondo della pubblicità online

  • IOTA potrebbe decentralizzare il trasferimento dei dati nell'Internet delle cose

  • La finanza decentralizzata (DeFi) sta reinventando l'attività bancaria come la conosciamo, senza intermediari. 

In questa lezione illustreremo tre possibili scenari futuri per le criptovalute e come potrebbero influenzare il modo in cui utilizziamo Internet.

Sebbene per la maggior parte degli utenti le criptovalute siano innanzitutto un deposito di valore, come l'oro digitale, o un mezzo di scambio, i casi d'uso delle criptovalute a lungo termine sono destinati ad andare oltre i pagamenti peer-to-peer e potrebbero rivoluzionare il modo in cui utilizziamo Internet.


Three future scenarios for cryptocurrencies 

Nuovo su Bitpanda? Registrati oggi

Registrati qui

Il browser Brave e BAT potrebbero democratizzare l'intero mondo della pubblicità online

Internet, così come lo conosciamo nel 2022, presenta una serie di problemi. Come descritto nella lezione 14 della sezione Intermedia della Bitpanda Academy, le aziende traggono enormi profitti dai dati degli utenti e tracciano ogni nostro movimento online. Gli inserzionisti pagano queste aziende per avere accesso ai loro tracker. Questo permette loro di inviare annunci pubblicitari agli utenti, in un ciclo che si autoalimenta all'infinito.

Nei sistemi attuali, gli utenti sono il prodotto. Tuttavia, in futuro, la situazione potrebbe cambiare. Invece di obbligare gli utenti a visualizzare le pubblicità online senza la possibilità di rifiutarlo, il progetto blockchain chiamato Brave browser, che abbiamo già illustrato nel nostro articolo sulle DApp, ha reso facoltativa la visualizzazione degli annunci pubblicitari.

Remunerazione in BAT

Se scegli di visualizzare annunci pubblicitari orientati alle tue preferenze, puoi essere pagato per farlo grazie al Basic Attention Token (BAT) di Brave, un Token ERC20 che ti verrà accreditato direttamente in un portafoglio di criptovaluta in-browser. Anche se visualizzi gli annunci secondo le tue preferenze, puoi comunque bloccare tutti i tracker di tutti i siti grazie a una funzionalità in-browser. Pertanto, la visualizzazione degli annunci pubblicitari di Brave non espone mai il tuo indirizzo IP o le tue informazioni personali a terzi.

Sebbene il potenziale di Brave e BAT vada oltre la semplice pubblicità, è attraverso cambiamenti come questi che tale modello ha un grande potenziale per rendere Internet più democratico.

Come potrebbe cambiare davvero la privacy online? In un futuro guidato da Brave e dal suo token, il progetto potrebbe ridurre notevolmente la raccolta di dati attraverso la pubblicità. L'utilizzo dei dati relativi alla pubblicità sarebbe finalmente trasparente per l'utente medio di Internet. Inoltre, le grandi aziende tecnologiche che dominano il mercato globale potrebbero essere costrette a cambiare i loro modelli di business che prevedono la vendita dei dati degli utenti a terzi in cambio dell'accesso gratuito ai loro servizi. 

Se Brave si diffondesse, invece, le aziende dovrebbero vendere pubblicità attraverso il modello di Brave, che divide i profitti delle campagne pubblicitarie tra il suo team, gli inserzionisti e gli utenti. Di conseguenza, il marketing online potrebbe davvero passare dalle attuali "fabbriche di contenuti" che sviluppano articoli meramente in ottica SEO a un mondo in cui le informazioni si concentrano sulle esigenze degli utenti. 

Dopo il lancio di BAT, il token nativo che sta alla base del network di Brave sulla Smart Chain (BSC) di Binance, Brave sta sviluppando un exchange decentralizzato (DEX) per rafforzare la finanza decentralizzata e per incentivare i fornitori di liquidità, consentendo swap tra token e valore aggiunto per gli utenti. Sebbene il potenziale di Brave e BAT vada oltre la semplice pubblicità, è attraverso cambiamenti come questi che tale modello ha un grande potenziale per rendere Internet più democratico, così come auspicato dai suoi promotori.

Il potenziale di decentralizzazione dell'Internet delle cose

Viviamo già in un'epoca in cui la popolarità dei dispositivi intelligenti sta esplodendo. Entro il 2050, gli esperti stimano che vi saranno almeno 50 miliardi di dispositivi intelligenti in uso, tutti connessi a Internet. È interessante pensare per un attimo alla quantità di dati che oggetti di uso quotidiano come il tuo smartwatch, il tuo smartphone o persino il tuo termometro intelligente hanno già su di te.

Proprio come siamo un prodotto per le aziende di Internet che offrono "servizi gratuiti", siamo un prodotto anche per le aziende che producono i nostri dispositivi intelligenti.

La quantità di dati che le aziende raccolgono su di noi è quindi enorme. Tutti i dispositivi intelligenti utilizzati inviano dati a un'area di Internet M2M (machine-to-machine) chiamata Internet delle cose. Anche in questo caso, tali dati vengono spesso venduti direttamente agli inserzionisti per ottenere un notevole profitto, proprio come fanno Google e altre aziende con i nostri dati di navigazione. Di conseguenza, proprio come siamo un prodotto per le aziende di Internet che offrono "servizi gratuiti", siamo un prodotto anche per le aziende che producono i nostri dispositivi intelligenti.

IOTA e i dati degli utenti

In futuro, tuttavia, reti come IOTA potrebbero spostare questa tendenza del mercato in un'altra direzione, a vantaggio dell'utente medio. Immagina di acquistare uno smartwatch, o addirittura un'auto a guida autonoma, che sia legata al DAG (Directed Acyclic Graph) con le sue chiavi pubbliche e private che tu, come proprietario, attivi dopo l'acquisto dell'auto. 

Tutti i dati trasmessi dalla tua auto verrebbero inviati al DAG di IOTA e potrebbero essere acquistati dagli inserzionisti. Tuttavia, poiché l'utente di un dispositivo intelligente è il vero proprietario di tale dispositivo, può autorizzare o impedire l'accesso ai suoi dati da parte di terzi. Se l'intero processo fosse gestito dalla rete IOTA, tu, come utente, potresti far pagare l'accesso ai tuoi dati tramite la criptovaluta MIOTA.

Qualsiasi criptovaluta che favorisca il trasferimento di dati deve avere un valore costantemente basso, perché altrimenti sarebbe troppo costoso per le aziende e gli utenti utilizzarla. Storicamente, MIOTA è già adatto a questo scopo, poiché i token e l'intera rete IOTA sono stati strutturati per essere i futuri metodi di scambio di dati tra macchine.

“Morte del Coordinatore”

L'aggiornamento Chrysalis di IOTA ha migliorato la velocità delle transazioni e ridotto i requisiti di convalida sul Tangle per fornire alle imprese un'architettura flessibile per l'implementazione in preparazione di una rete completamente senza permessi (permissionless) e decentralizzata senza Coordinatore come applicazione di sicurezza (e centralizzazione): Coordicide vedrà la "morte del Coordinatore" e porterà con sé GoShimmer, un modulo di voto decentralizzato, sicuro e scalabile basato sulla comunicazione proattiva nella rete.  

Restituire agli utenti il controllo dell'esperienza online

I proprietari di dispositivi intelligenti potrebbero utilizzare un'opzione nel loro portafoglio MIOTA integrato per consentire pagamenti automatici e ricorrenti a terzi di cui si fidano, senza dover monitorare costantemente l'attività del portafoglio del proprio dispositivo intelligente. Gli inserzionisti verrebbero comunque pagati, ma migliorerebbero la propria reputazione rendendo le proprie attività completamente trasparenti sulla rete IOTA. 

Per la prima volta nella storia, l'Internet delle cose verrebbe democratizzato a favore dell'utente, poiché tutti i trasferimenti di dati e gli scambi avverrebbero in modo trasparente. Quindi, con Brave e IOTA insieme, gli utenti medi potranno essenzialmente controllare l'intera esperienza online, diminuendo l'effetto dannoso del mercato nero in cui i dati degli utenti vengono venduti. 

La finanza decentralizzata (DeFi) sta per reinventare il settore bancario

In linea con l'idea generale di decentralizzare la finanza, i token DeFi sono sulla buona strada per cambiare le carte in tavola, con un impatto potenzialmente enorme sul modo in cui risparmiamo, prendiamo in prestito, vendiamo e prestiamo. 

Ricorda la crisi finanziaria del 2008. In tutto il mondo, la speculazione sfrenata sulle obbligazioni garantite da mutui ipotecari di ogni forma e dimensione è culminata in un crollo finanziario globale di proporzioni epiche. La nascita della tecnologia blockchain è stata la risposta alla mancanza di trasparenza e al senso di tradimento all'indomani di quella crisi. 

Servizi finanziari decentralizzati

Satoshi Nakamoto ha ritenuto che i sistemi finanziari tradizionali fossero intrinsecamente difettosi e ha ideato un sistema di denaro elettronico trustless e immutabile, basato sul consenso in una rete peer-to-peer, creando Bitcoin

A distanza di pochi anni, le applicazioni finanziarie decentralizzate (DeFi) che girano su reti blockchain pubbliche stanno portando i servizi finanziari decentralizzati a un livello superiore. L'intenzione è quella di ridurre ulteriormente la necessità di intermediari come banche e altre istituzioni finanziarie, oltre a diminuire il rischio di controparte e i costi di valutazione del rischio. 

La maggior parte delle applicazioni DeFi si basa sulle funzioni dei contratti intelligenti nella rete Ethereum. I termini dell'accordo tra risparmiatori, mutuatari, venditori e prestatori sono trasparenti, accessibili ed eseguiti automaticamente in base ai termini e alle condizioni stipulati in un contratto. La DeFi consente un'elaborazione rapida delle transazioni e di solito riduce significativamente i costi delle transazioni

Le organizzazioni autonome decentralizzate (DAO) sono strutture aziendali digitali in cui i membri votano sui processi, li stabiliscono e assegnano i contratti tramite un database decentralizzato. Le DAO sono la spina dorsale dei servizi finanziari decentralizzati (DeFi) e una parte fondamentale del futuro dei mercati finanziari. 

Il numero di casi d'uso e di progetti DeFi si sta evolvendo a ritmo serrato: vediamone due.

Che cos'è un DEX?

Mentre la maggior parte dei trader di criptovalute sembra preferire ancora l'uso di exchange centralizzati (CEX), quelli decentralizzati (DEX) stanno acquistando sempre più popolarità. Come dice il nome, permettono agli utenti di effettuare scambi peer-to-peer senza bisogno che una piattaforma funga da intermediario. Il trading è portato a termine con portafogli non-custodial, il che significa che i trader sono responsabili delle proprie transazioni e portafogli, nonché delle proprie chiavi pubbliche e private

Uno dei progetti più popolari nello spazio DeFi che offre un exchange decentralizzato DEX è SushiSwap, con il suo token di governance SUSHI. SushiSwap è un progetto basato su una community, nato da una fork del progetto Uniswap e dotato di un sistema AMM (Automated Market Making). Questa AMM apporta liquidità all'exchange attraverso pool di liquidità che vengono creati incentivando gli utenti a depositare asset sotto forma di criptovalute all'interno di contratti intelligenti. In questo caso, un utente che ha depositato assume il ruolo di fornitore di liquidità attraverso un processo chiamato "yield farming", nel quale prestando le proprie monete, viene a sua volta ricompensato con un interesse.

Gli utenti che depositano gli asset assumono il ruolo di fornitori di liquidità, prestando le loro monete in un processo chiamato "yield farming"

Governance della rete

Tuttavia, come molti altri token DeFi che girano sulla catena Ethereum, SushiSwap consente ai titolari di SUSHI anche di esercitare la governance all'interno della rete in cambio di ricompense monetarie o di altri benefici per le funzioni di governance. Ecco perché i token che danno il potere di voto in una rete sono anche chiamati "token di governance". La governance può comportare la formulazione di suggerimenti o la votazione di modifiche al protocollo. 

In alcuni casi, questa caratteristica può anche rivelarsi controproducente. Un esempio potrebbe essere quello di un piccolo gruppo di utenti che detiene un'ampia percentuale di token, causando così una centralizzazione della distribuzione che potrebbe influire negativamente su un protocollo. 

Decentralizzare i mercati di previsione con Augur

Un altro progetto DeFi è Augur, un protocollo per la creazione di mercati di previsione su blockchain, nonché una DApp incentrata su questo tipo di mercati di previsione. Gli utenti di Augur vengono pagati per acquistare quote ("stake") sull'esito di eventi del mondo reale facendo previsioni corrette sul loro esito, come ad esempio i prezzi delle azioni, i derivati, gli eventi sportivi, le decisioni economiche/politiche e così via. Se un utente acquista quote del risultato "corretto", viene pagato. 

Il protocollo di Augur è un insieme di contratti intelligenti Solidity che vengono distribuiti tramite la blockchain di Ethereum. Una parte interessata acquista quote di una scommessa attraverso il contratto intelligente, invece che attraverso un intermediario centralizzato, e ne riceve i profitti una volta che il risultato è chiaro. Il contratto intelligente prevede che entrambe le parti che scommettono su di un risultato debbano bloccare i fondi per pagare la loro previsione o scommettere su qualsiasi evento possibile per evitare il default. 

Il contratto intelligente prevede che entrambe le parti che scommettono su di un risultato debbano bloccare i fondi per pagare la loro previsione o scommettere su qualsiasi evento possibile per evitare il default. 

In base al suo meccanismo, Augur e i suoi token REP potrebbero un giorno fungere da base migliore per tutti i mercati finanziari e non solo. 

Dopo questa introduzione su come le criptovalute e i token stanno stravolgendo la finanza, puoi scoprire maggiori informazioni sulla finanza decentralizzata nella Lezione 14 della sezione Esperti della Bitpanda Academy, o sul funzionamento interno della blockchain nel nostro prossimo articolo sugli alberi di Merkle.

LETTURE DI APPROFONDIMENTO

LIBRI

  • Burniske, Chris - Cryptoassets: The Innovative Investor's Guide to Bitcoin and Beyond

  • Tate, Jared and Knapp, Andrew - Blockchain 20135

  • Zuboff, Shoshana - The Age of Surveillance Capitalism

This article does not constitute investment advice, nor is it an offer or invitation to purchase any digital assets.

This article is for general purposes of information only and no representation or warranty, either expressed or implied, is made as to, and no reliance should be placed on, the fairness, accuracy, completeness or correctness of this article or opinions contained herein. 

Some statements contained in this article may be of future expectations that are based on our current views and assumptions and involve uncertainties that could cause actual results, performance or events which differ from those statements. 

None of the Bitpanda GmbH nor any of its affiliates, advisors or representatives shall have any liability whatsoever arising in connection with this article. 

Please note that an investment in digital assets carries risks in addition to the opportunities described above.